le notizie che fanno testo, dal 2010

ISIS: siamo a sud di Roma. E rievoca uccisione di Osama Bin Laden

La minaccia dell'ISIS all'Italia passa attraverso il video dall'eloquente titolo "Messaggio firmato con il sangue alla Nazione della Croce", intercettato ovviamente da Rita Katz di Site che ne riporta alcuni passaggi chiave. Tra questi, la minaccia rivolta all'Italia dall'ISIS che avverte: "Oggi siamo nella zona a sud di Roma" Ovviamente i terroristi non intendono il fatto di essere già sbarcati ad Anzio, per esempio.

La minaccia dell'ISIS all'Italia passa attraverso il video dall'eloquente titolo "Messaggio firmato con il sangue alla Nazione della Croce". Il messaggio, come sempre, è stato confermato da Rita Katz, co-fondatrice del portale statunitense Site che riesce ad intercettare praticamente tutti i video pubblicati su internet dal sedicente Stato Islamico. Sul suo account Twitter, Rita Katz riporta alcune frasi che sarebbero state estrapolate da quest'ultimo video diretto dall'ISIS, che mostrerebbe decine di esecuzioni in Libia, presumibilmente quelle dei 21 copti egiziani rapiti nei giorni scorsi dopo la conquista di Sirte. Nel video i terroristi islamici mostrerebbero quindi l'acqua del mare tinta di rosso spiegando che il sangue delle loro vittime verrà così mischiato a quello di Osama Bin Laden, che sarebbe stato gettato in mare dopo la sua uccisione ad Abbottabad (Pakistan) da parte dei Navy Seal. A quanto pare, l'ISIS non sembra quindi credere nelle cosidette teorie dei "complottisti", che invece ipotizzano che la morte Bin Laden sia avvenuta molti anni prima del 2011 visto che la foto che dovrebbe dimostrare l'uccisione del leader di Al Qaida appare agli occhi di diversi esperti un fotomontaggio. Ma non solo, in questo stesso video i miliziani rivolgono una diretta minaccia anche all'Italia, definita appunto la Nazione della Croce. Nel filmato, infatti, i miliziani direbbero: "Recentemente ci avete visto nella collina di sham (curiosamente in inglese sham significa finzione, simulazione; ndr). - e ancora - Oggi siamo nella zona a sud di Roma". Ovviamente l'ISIS non intende il fatto di essere già sbarcato ad Anzio, per esempio, definendo invece come "sud" la nazione libica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: