le notizie che fanno testo, dal 2010

ISIS pianifica "attacco in Europa" per vendicare al-Baghdadi

Abu Bakr al-Baghdad potrebbe non riprendere più il comando dello Stato Islamico perché sarebbe in uno stato di "inabilità a causa di un danno spinale" provocato da un raid USA. L'ISIS minaccia quindi di attaccare l'Europa per vendicare al-Baghdadi. Attualmente l'ISIS sarebbe guidato da Abu Alaa al-Afri.

Il quotidiano britannico The Guardian aggiorna il mondo sullo stato di salute di Abu Bakr al-Baghdadi, l'autoproclamatosi califfo del sedicente Stato Islamico. Pochi giorni fa sempre il Guardian ha rivelato che al-Baghdadi era stato ferito in un raid della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro l'ISIS, avvenuto il 18 marzo nella zona di al-Baaj, nel distretto iracheno di Ninive vicino al confine con la Siria. Ieri il quotidiano britannico spiega che "il Califfo deve ancora riprendere il comando del gruppo terroristico, ma tre fonti vicine all'organizzazione affermano che le gravi ferite di al-Baghdadi potrebbero significare che non tornerà mai più a guidare l'ISIS". Sembra infatti che il capo dell'ISIS rimanga in uno stato di "inabilità a causa di un danno spinale che viene curato da due medici arrivati nel suo rifugio segreto da Mosul". L'ISIS sarebbe attualmente guidato da Abu Alaa al-Afri, un membro anziano del gruppo terrorista. Abu Alaa al-Afri doveva succedere al precedente capo dell'ISIS, Abu Omar al-Baghdadi, ucciso in un raid a guida USA nei pressi di Tikrit nell'aprile 2010. Al-Baghdadi è stato però sostituito all'epoca con un altro al-Baghdadi, almeno fino ad ora. Infine, il Guardian avverte che per "vendicare" il ferimento di al-Baghdadi l'ISIS starebbe "pianificando di contrattaccare l'Europa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: