le notizie che fanno testo, dal 2010

ISIS: al-Baghdadi curato in Turchia grazie alla CIA. Ora è in Libia

Dopo il raid aereo di ottobre, il leader dello stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi è stato curato in Turchia grazie all'intervento della CIA che si è coordinata con servizio di intelligence turco (MIT). Attualmente, invece, al-Baghdadi sarebbe a Sirte, in Libia. A riferilo è l'agenzia iraniana Fars.

Il califfo dello stato Islamico Abu Bakr al-Baghdadi si è spostato dalla Turchia, dove si era rifugiato, in Libia. A riferirlo è l'agenzia iraniana Fars che spiega come al-Baghdadi sia arrivato a Sirte, città natale del dittatore libico Muammar Gheddafi attualmente sotto il controllo dei gruppi Takfiri. L'agenzia di stampa ricorda che all'inizio di quest'anno in molti rapporti dell'intelligence si dava per certa la presenza di al-Baghdadi tra la citta irachena di Mosul e quella di Raqqa, in Siria, considerata dall'ISIS la capitale del suo Califfato. Nel mese di ottobre, l'aviazione irachena ha quindi riferito di aver bombardato un convoglio che si stava dirigendo ad Al-Karable, in cui viaggiava anche al-Baghdadi poiché doveva partecipare ad un incontro con i comandanti dell'ISIS. Le notizie riferivano di un al-Baghdadi gravemente ferito. L'agenzia Fars riporta quindi nuovi particolari: dopo il raid aereo, il leader dell'ISIS sarebbe stato stato trasferito a Raqqa, dove i chirurghi sono riusciti a salvare la vita di al-Baghdadi che necessitava però di altri interventi medici, non eseguibili nella cittadina siriana a causa delle scarse attrazzature mediche. Le fonti di Al-Manar TV rivelano quindi che pochi giorni dopo il leader dello Stato Islamico è stato portato in Turchia per le cure mediante l'intervento della CIA (Central Intelligence Agency), l'agenzia di spionaggio degli Stati Uniti. "La CIA si è coordinata con il servizio di intelligence turco (MIT) per il trasferimento di al-Baghdadi in Turchia" viene infatti riferito. Alla Fars una fonte libica ha quindi confermato il successivo trasferimento dalla Turchia alla Libia. "Mentre tutti lo cercano in Iraq e Siria, nessuno si aspetta che al-Baghdadi è a Sirte" spiega la fonte, aggiungendo: "Sirte è l'ultimo posto sulla Terra che possa mettere in pericolo la vita di al-Baghdadi perché è la più sicura roccaforte Takfiri del mondo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: