le notizie che fanno testo, dal 2010

ISIS: 272 jihadisti già in Europa, 150 prossimi a partire guidati da un tedesco

In Europa ci sarebbero già 272 jihadisti dello Stato Islamico, addestrati a Raqqa, in Siria, per effettuare sul suolo europeo attentati suicici o con pistole. Inoltre, un secondo gruppo di terroristi formato da 150 persone e guidati da un tedesco sarebbe pronto per partire verso il Vecchio Continente. Le informazioni sul giornale norvegese Dagbladet.

Sono già 272 i jihadisti dello Stato Islamico che si nascondono in Europa, mentre altri 150 terroristi sarebbero quasi pronti per partire verso il Vecchio Continente. A rivelarlo è il giornale norvegese Dagbladet, che sostiene di avere informazioni sulle due citate ondate di terroristi islamici "appositamente addestrati per attacchi sul suolo europeo". Dagbladet spiega di aver ottenuto queste informazioni da una fonte con una profonda comprensione dell'ISIS in Siria, sottolineando come tale fonte abbia già fornito informazioni che si è sono rivelate corrette. Il giornale, inoltre, precisa che il servizio di sicurezza della polizia norvegese (PST) ha confermato il fatto che "informazioni al riguardo esistono". Stando a queste informazioni, il primo gruppo addestrato per effettuare attacchi in Europa sarebbe stato composto da 300 jihadisti, ma 28 di questi avrebbero perso la vita in Siria. In Europa, quindi, sarebbero giunti 272 combattenti dell'ISIS e che ora si starebbero muovendo liberamente nelle nostre città perché istruiti a mantenere un "basso profilo". Dagbladet spiega invece che "la seconda ondata di terroristi sarà composta da 150 combattenti, attualmente ancora in Siria". Questi si sarebbero addestrati "in un campo di militanti tra Sinjar e Mosul in Iraq" e ben "112 su 150 hanno già completato la loro formazione" tanto da essersi spostati a Deir el-Zor in Siria, città controllata dall'ISIS. "Da Deir el-Zor hanno viaggiato verso Raqqa, la città più importante della Siria nonché 'capitale' del gruppo terroristico autoproclamatosi Califfato, e nella vicina città di Tabaqah" prosegue il giornale norvegese, anticipando che il leader di questo gruppo sarebbe "un combattente tedesco" affiliatosi allo Stato Islamico.
Secondo la fonte di Dagbladet, il primo gruppo di combattenti già in Europea, quello formato da 272 jihadisti, sarebbe stato "addestrato a Raqqa per effettuare due diversi tipi di attacchi terroristici". Una parte è stata "completamente plagiata" per effettuare attacchi suicidi, spiega la fonte, mentre i restanti sono stati formati "per pianificare attacchi con pistole e cinture esplosive".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: