le notizie che fanno testo, dal 2010

Amministrazione Obama ha sostenuto ISIS dal 2012. E la Clinton lo sapeva

L'amministrazione Obama ha sostenuto il gruppo terroristico che si è poi trasformato nello Stato Islamico per cercare di ottenere il controllo della Siria e dell'Iraq. E Hillary Clinton, attuale candidata democratica in corsa per la Casa Bianca, lo sapeva. Un report classificato svela infatti che "i Paesi Occidentali, gli Stati del Golfo e la Turchia" hanno "sostenuto" l'opposizione siriana guidata da Al-Qaida in Iraq, l'attuale Stato Islamico.

L'amministrazione Obama ha sostenuto il gruppo terroristico che si è poi trasformato nello Stato Islamico per cercare di ottenere il controllo della Siria e dell'Iraq. E Hillary Clinton, attuale candidata democratica in corsa per la Casa Bianca, lo sapeva. A rivelarlo è il sito Breitbart News che ha pubblicato un rapporto classificato dell'intelligence USA inviato nell'agosto 2012 alla Clinton, quando ricopriva il ruolo di Segretario di Stato.

Il rapporto, redatto dalla Defense Intelligence Agency (DIA), conferma che "i Paesi Occidentali, gli Stati del Golfo e la Turchia" hanno "sostenuto" (anche con l'invio di armi) l'opposizione siriana a Bashar al-Assad (appoggiato da russi, iraniani e cinesi) che oggi conosciamo come ISIS. Il documento però mette inoltre nero su bianco che l'amministrazione Obama (e Hillary Clinton) era a conoscenza del fatto che a guidare l'opposizione siriana erano non solo i salfiti e i Fratelli Musulmani ma anche Al-Qaida in Iraq (AQI). L'AQI è quel gruppo terroristico che oggi noi conosciamo come lo Stato Islamico.

A riprova di questo anche il fatto che l'allora portavoce di Al-Qaida in Iraq, Abu Mohammad al-Adnani, è attualmente il portavoce principale del ISIS (con chi ha il compito di comunicare ormai è sempre più chiaro). Breitbart News osserva inoltre che tutte le città citate nel rapporto che l'opposizione siriana intendeva controllare con il "sostegno dei Paesi occidentali, degli Stati del Golfo e della Turchia" sono state poi occupate dall'ISIS, come Mosul e Anbar.

Il documento svela inoltre che l'amministrazione Obama era consapevole del fatto che Al-Qaida in Iraq avrebbe potuto "dichiarare uno Stato Islamico tramite l'unione con altre organizzazioni terroristiche in Iraq e in Siria".

Hillary Clinton per il momento non ha voluto commentare la notizia mentre Donald Trump ha ritwittato l'articolo di Breitbart News confermando quanto dichiarato ad inizio settimana, quando ha sostenuto che Barack Obama aveva aiutato i terroristi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: