le notizie che fanno testo, dal 2010

VEGA: secondo lancio 2 maggio, per test rilascio satelliti in orbite diverse

Slitta dal 19 aprile al 2 maggio il secondo lancio di VEGA (Vettore Europeo Generazione Avanzata), quando verrà testa la sua capacità di rilasciare satelliti in orbite diverse.

Dopo il lancio del 13 febbraio 2012, quando Vega (Vettore Europeo Generazione Avanzata) è stato lanciato con successo (VV01) dallo Spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese, è arrivato il momento di passare alla nuova fase denominata VV02. Come informa l'ASI (Agenzia spaziale italiana), il secondo lancio di Vega è in programma il 2 maggio 2013 (le prime ore del 3 maggio in Italia), facendo slittare la data inizialmente fissata (19 aprile) di circa due settimane per permettere un approfondimento di analisi sul completamento della qualifica del dispenser VESPA e poter sostituire il regolatore di pressione dell'AVUM. Il lift-off del 2 maggio sarà il primo dei cinque lanci di test che fanno parte del programma VERTA (VEga Research and Technology Accompaniment), indispensabili per iniziare poi le vere e proprie missioni commerciali. Questo secondo lancio di Vega servirà per testare la capacità di rilasciare satelliti in orbite diverse. Sempre l'ASI spiega che con il suo secondo viaggio, Vega ospiterà due payload principali: Proba-V, un satellite ESA che trasporta la versione ridotta dello strumento Vegetation dedicato al monitoraggio della crescita mondiale della vegetazione; e VNREDSAT (Vietnam Natural Resources Environment and Disaster Monitoring Satellite) una sonda dedicata al monitoraggio delle risorse naturali e dei disastri costruita da Astrium per conto del governo vietnamita. A questi si è poi aggiunto l'ESTCube-1 un mini-satellite progettato in Estonia sul modello Cube. Vega dovrà portare o carichi su due orbite con orientamenti diversi e a quote differenti, rispettivamente a 600 e 800 chilometri di altezza. Il programma di sviluppo del piccolo lanciatore Vega, progettato per il lancio di piccoli satelliti in orbita bassa, è un programma ESA (Agenzia Spaziale Europea) nel quale l'Italia ha un ruolo di primo piano, essendo il principale "azionista" del programma con una contribuzione pari al 65% del costo complessivo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# ASI# ESA# Europeo# governo# Italia# satellite# sonda# Vietnam