le notizie che fanno testo, dal 2010

Non solo COSMO SkyMed: Cina lancia 2 satelliti contro disastri naturali

Dopo COSMO SkyMed, in orbita arrivano anche i satelliti cinesi, che verranno utilizzati per il monitoraggio dei disastri naturali. La Cina si muove alla conquista dello Spazio, con l'obiettivo di inviare entro il 2020 una propria Stazione Spaziale permanente, come la ISS.

Ad osservare i disastri ambientali della Terra non c'è solo la costellazione dei COSMO SkyMed, primo sistema duale (civile e militare) di satelliti radar promosso dall'Agenzia Spaziale Italiana e dal Ministero della Difesa. Sono infatti già in orbita, con due lanci nel giro di 24 ore, i due satelliti cinesi Yaogan Weixing-24 e Kuaizhou II, noto anche come Speedy Vehicle II, che verranno utilizzati per il monitoraggio dei disastri naturali. Recentemente, la Cina ha avuto una impennata di attività spaziali, controllate dai militari. La scorsa settimana, la China Aerospace Science and Technology Corporation ha già annunciato che il Paese è pronto a mandare nello Spazio altri 120 satelliti. La China National Space Administration ha invece in programma di inviare entro il 2020 una propria stazione spaziale permanente, destinata quindi ad essere vicina "di Spazio" della ISS. Se i cosmo condomini diventeranno troppo chiassosi, però, a "silenziarli" potrebbe pensarci il satellite Terminator russo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: