le notizie che fanno testo, dal 2010

Hubble: parte il censimento della materia oscura con CLASH

Sotto la lente, questa volta "gravitazionale", dei ricercatori ci sarà la popolazione delle galassie e la sua relativa (ed abbondante) "materia oscura" che permea misteriosamente l'universo. Grazie al telescopio spaziale Hubble parte CLASH che censirà la "dark matter" di 25 ammassi galattici.

Anche tra le stelle è tempo di censimento. Ne dà notizia diretta il sito del telescopio Hubble che titola un suo articolo "Ambitious Hubble Survey Obtaining New Dark Matter Census" dove l'obiettivo del telescopio spaziale più famoso del mondo, lanciato nell' aprile 1990 con lo Space Shuttle Discovery, lavorerà per ottenere una nuova mappa della "Dark Matter", ovvero della materia "oscura" che permea l'universo. Ovviamente per trovare la "materia oscura", che per gli studiosi rappresenterebbe l'85% dell'Universo ma che è totalmente invisibile, è necessario che il censimento passi sotto la "lente grazitazionale", dato che la "dark matter" è visibile solo indirettamente per i suoi effetti gravitazionali sulla materia. Uno dei primi obbiettivi su cui il telescopio Hubble ha puntato le sue ottiche è il "cluster" MACS J1206.2-0847 (ma abbraviato in MACS 1206) che permetterà agli astronomi, come si legge sul sito di Hubble, di "costruire mappe altamente dettagliate della materia oscura di molti 'cluster' di galassie come mai era stato fatto fino ad ora". L'indagine si chiama CLASH (Cluster Lensing And Supernova survey with Hubble) e si basa sull'osservazione in lunghezza d'onda multipla sulla distribuzione della "dark matter" in 25 ammassi (cluster) di galassie. Il sito offre video e immagini spettacolari di questa ricerca. MACS 1206 si trova a 4,5 miliardi di anni luce dal nostro Pianeta. L'immagine simbolo di questa indagine di Hubble è stata scattata con la "Advanced Camera for Surveys" e la Wide Field Camera 3 nello scorso aprile 2011 (ecco la foto: http://is.gd/21LSO4), e senz'altro da vedere è il relativo filmato, anche questo disponibile in alta definizione (è possibile anche scaricarlo) che offre un "pan" attraverso l'immagine del cluster MACS 1206, con la sua "lente gravitazionale" (http://is.gd/VWUhlr).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: