le notizie che fanno testo, dal 2010

Tokyo Game Show : c'è "Vita" dopo Fukushima

Apre il Tokyo Game Show, ventunesima edizione della più grande manifestazione dell'entertainment digitale in Asia. Dopo il terremoto-tsunami dell'11 marzo il Giappone ricomincia a giocare. Dal 17 dicembre la nuova console portatile PlayStation Vita di Sony sarà in vendita nei negozi giapponesi.

Apre il Tokyo Game Show 2011 nella capitale giapponese che si trova a circa 240 Km dall'"apocalisse nucleare" (ancora in corso) di Fukushima, come l'ha definita il commissario europeo per l'energia Gunther Oettinger. Così "attorno" ai reattori nucleari ancora in crisi, di cui non si parla più se non nello sparuto circuito internazionale di volenterosi scienziati e studiosi indipendenti, la vita continua esattamente come prima, se non con una preoccupazione, appena velata, sul consumo di cibo "contaminato" come si legge dalle testimonianze dei blog giapponesi e, ad esempio, in Italia, nelle testimonianze di Naoko Okada da Kyoto (http://is.gd/q6BNKO). Emblematico per questo motivo diventa il nome della nuova console portatile di Sony "Vita" grande protagonista del Tokyo Game Show 2011. Sony annuncia che PlayStation Vita sarà disponibile dal 17 dicembre in Giappone e i videogiocatori nipponici potranno spendere circa 280 euro per la PSVita 3G e circa 235 euro per quella "solo" Wi-Fi. La crisi sembra non fare paura a Sony che sembra si aspetti di vendere nel Sol Levante almeno mezzo milione di PsVita nel primo periodo di lancio, regalando agli utenti che acquisteranno la versione 3G, ben 100 ore di connessione internet gratuita. Il Tokyo Game Show, giunto alla sua ventunesima edizione, dura quattro giorni ed è la più grande ed importante manifestazione di questo tipo in tutta l'Asia.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: