le notizie che fanno testo, dal 2010

2013: il Sole spegnerà il mondo (e internet)

L'appuntamento per la fine del mondo (almeno quello moderno) si sposta di un anno e sarà, scientificamente, il 2013 quando il Sole ci inonderà di una tempesta magnetica che arrostirà tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche. Compresa internet.

Sarebbe dovuta essere nel 2012 la fine del mondo ma in realtà sarà il 2013 anche perché il numero pari era troppo scontato, mentre il 13 (ricordate Apollo 13?) per il mondo anglosassone (quindi per il mainstream) equivale un po' al 17 sotto una scala.
E poi dare soddisfazione ai Maya era troppo scontato visto che viviamo in un mondo di scienza, mica di fantascienza.
Insomma la notizia è scientifica e non c'entrano né antichi popoli né UFO: per il 2013 gli esperti hanno previsto la fine del mondo.
Fine di quel mondo che noi stiamo incominciando a conoscere, quello dell'iPad al posto del giornale, dei cereali croccanti mangiati sull'Everest, del surgelato cesellato al microonde.
Esattamente come in "Fuga da Los Angeles" (ambientato proprio nel 2013) un Jena Plinsky direttamente dal Sole spegnerà il mondo moderno. E addio pure internet.
Il bottone dello spegnimento sarà un'eruzione solare gigante, detta "brillamento", che a chi è rimasta un po' di materia grigia in zucca ricorda echi di mine ed esplosioni più che di detersivi da lavastoviglie.
A dare notizia della "fiammata solare che spegnerà il mondo" è la National Academy of Sciences e la NASA che prevedono una vera e propria "apocalisse magnetica" che bloccherà e guasterà tutte le apparecchiature elettroniche.
Sembra impossibile ma si prevedono caos globale e la possibilità che gli organizzatissimi terroristi (che non si fermano neppure per la fine del mondo vedi Cuervo Jones) prendano il sopravvento proprio quando i "body scanner" saranno spenti e gli aerei non potranno volare. Ma anche le macchine camminare, i frighi congelare, i motori girare, i telegiornali parlare, le televisioni censurare.
Le notizie degli esperti, come nel film Armageddon, sono talmente preoccupanti che il Ministro della Difesa britannico Liam Fox vuole organizzare una conferenza per l'emergenza a Londra.
La potenza dell'eruzione sarà paragonabile a 100 bombe H e secondo gli esperti praticamente distruggerà l'economia di Europa e USA o almeno avrà come minimo effetti devastanti.
Sembra che questo brillamento sarà simile o superiore a quello registrato nel 1859 che distrusse gran parte delle linee telegrafiche e che velò due terzi della terra di un'aurora rosso sangue.
Ma erano altri tempi e la corrente più conosciuta era quella di "pensiero" e non quella elettrica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: