le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Weinstein, Slc Cgil: solidarietà ad Asia Argento e attrici che denunciano

La Slc Cgil sul caso Weinstein.

"È piena e incondizionata la solidarietà della Sezione Attori Slc Cgil per l'attrice Asia Argento e per tutte le colleghe che si stanno esponendo nel denunciare abusi e richieste illecite da parte di produttori e registi" riferisce in una nota il sindacato lavoratori della comunicazione.

"Siamo al fianco di tutte le attrici che denunciano queste profonde lesioni della loro dignità di donne e professioniste. Il potere usato come scudo per molestare - segnala la Slc Cgil -, abusare, violentare, donne e uomini indifferentemente, non è un reato qualsiasi. Ha dietro di sé, e trascina con sé, la lunga scia dei diritti scambiati per favori, delle opportunità barattate con le menzogne, della viltà che non si assume mai alcuna responsabilità".

"Indipendentemente da cosa la magistratura accerterà, è indispensabile che chiunque abbia subito un abuso non si senta solo, che non si senta dalla parte sbagliata. - precisa l'organizzazione sindacale - Quando un sistema sceglie la volgarità, per continuare a vivere ha bisogno di seppellire nel silenzio le sue fandonie. Raccontare, denunciare, o anche solo commentare impone che le responsabilità vengano individuate e apre la possibilità concreta di un cambiamento, che si deve tradurre nel rispetto del lavoro di questi professionisti. Per questo la nostra solidarietà a Asia e a tutte le altre colleghe è assoluta e incondizionata."

© riproduzione riservata | online: | update: 17/11/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Caso Weinstein, Slc Cgil: solidarietà ad Asia Argento e attrici che denunciano
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI