le notizie che fanno testo, dal 2010

Current: Sky Italia risponde alle proteste, smentendo Al Gore

Current Italia aveva invitato i suoi telespettatori, e non solo, a scrivere all'Ad di Sky Italia per chiedergli di non chiudere il "solo canale di Informazione Indipendente in Italia". E Tom Mockridge risponde a tutti, smentendo però la versione di Al Gore.

Current Italia, annunciando la notizia che Sky aveva deciso di cancellare il "solo canale di Informazione Indipendente in Italia", come si legge sul loro sito, ha invitato i suoi telespettatori, e non solo, a scrivere all'indirizzo e-mail dell'Amministratore Delegato di Sky Italia Tom Mockridge per chiedergli di rinnovare il contratto al canale di Al Gore. Probabilmente a Tom Mockridge saranno arrivate centinaia di lettere di protesta, e per questo l'ad di Sky Italia ha pensato di rispondere a chi gli aveva scritto, spiegando che in realtà le cose non sarebbe andate esattamente come raccontate da Al Gore ad Annozero, e non solo. Nella e-mail di risposta Tom Mockridge invia anche in allegato un documento PDF che proverebbe come Sky Italia abbia lo scorso 13 maggio inviato a Joel Hyatt, socio di Al Gore, una proposta di rinnovo del contratto. Contratto, come spiega sempre Tom Mockridge, che sarebbe stato rinnovato automaticamente se Current Italia avesse raggiunto, come da precedenti accordi, l'obiettivo di 4500 telespettatori medi giornalieri. Ma così non è stato. Current Italia, sottolinea l'ad di Sky Italia, si è fermata a meno di 3000. Su Sky TG24 la lettera integrale che Tom Mockridge ha inviato a tutti coloro che gli hanno scritto (http://is.gd/cZYdeN), compreso il documento della trattativa tra Sky Italia e Joel Hyatt (scaricabile al link - http://is.gd/d2OSmE), di cui riportiamo solo alcuni stralci.
"Caro amico, cara amica, grazie per la sua email - scrive Tom Mockridge - Joel (Hyatt, ndr) ha deciso di non accettare la nostra offerta e ha chiesto invece di avere il doppio di quanto Current percepisce attualmente, una cifra che arriva ad essere vicina a 10 milioni di dollari. Si tratta di una richiesta decisamente troppo alta, specie in relazione alle recenti performance del canale. Al Gore ha diffuso dati assolutamente inesatti sull'audience del canale, sostenendo che un abbonato di Sky su due guarda Current una volta la settimana. La realtà, purtroppo, è assai diversa: i dati Auditel dicono che solo un abbonato di Sky su 25 ha guardato Current almeno per 10 minuti in una settimana nel corso del 2011". E ancora: "Quanto al resto, sono sciocchezze: ho dovuto cercare su Google il nome di Keith Olbermann perché non sapevo chi fosse". Al Gore aveva infatti affermato, anche da Michele Santoro, che "l'ordine" di cancellare Current Italia sarebbe partito direttamente dagli Stati Uniti, e questo perché il canale avrebbe "appena scritturato un giornalista indipendente (Keith Olbermann, ndr) molto critico nei confronti di Murdoch". Tom Mockridge specifica: "La decisione di non rinnovare il contratto con Current quindi non è dovuta ad alcuna cospirazione politica: si tratta semplicemente di una trattativa economica" (leggi Al Gore: Current chiude perché Murdoch vuole accordarsi con Berlusconi - http://is.gd/1VChYa). Infine Tom Mockridge lancia una proposta: "Se Al Gore è così convinto del successo di Current non dovrebbe avere alcun problema a trovare risorse finanziarie, dal momento che una televisione di successo si porta dietro anche maggiori introiti pubblicitari". Prima di salutare l'ad di Sky Italia invita però il telespettatore di Curret Tv a scrivere "con la stessa determinazione" direttamente a Joel Hyatt (con tanto di e-mail), se davvero interessato a far rimanere il canale aperto, chiedendo al socio di Al Gore di accettare la proposta contrattuale fatta da Sky. A questo punto, sarebbe interessante sapere se la Rete abbia colto o meno l'invito e scritto a Joel Hyatt e se Al Gore alla fine accetterà la proposta di Sky, che sembra tenere la porta ancora aperta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: