le notizie che fanno testo, dal 2010

Bashar al-Assad alleato con USA e Inghilterra contro il temibile ISIS

Una volta il nemico da combattere era Bashar al-Assad, dall'Occidente accusanto anche di aver utilizzato armi chimiche come il gas Sarin contro il proprio popolo. Oggi però i "crimini di guerra" del governo siriano sembrano dissolversi se messo di fronte al "genocidio" che starebbe portando avanti il temibile Stato islamico. E così, "azioni militari" di terra USA in Iraq e Siria sembrano ormai alle porte.

Una volta per Gran Bretagna e Stati Uniti era Bashar al-Assad il nemico da combattere ad ogni costo, anche attraverso il finanziamento dei ribelli siriani. I "crimini di guerra" del governo siriano (dall'Occidente accusato anche di aver utilizzato contro il proprio popolo armi chimiche come il gas Sarin) sembrano però dissolversi contro il "genocidio" che starebbe portando avanti il temibile Stato islamico, così organizzato da avere ormai non solo un brand riconoscibile in tutto il mondo ma anche un set stile cinematografico per eventuali decapitazioni di piazza (televisiva). Inglesi ed americani diventano nuovamente alleati di Assad, con il presidente della Siria che acconsente persino di far entrare nel proprio territorio l'esecito USA affinché effettuino "azioni militari" dirette a debellare la minaccia dell'ISIS. Il ministro degli Esteri siriano Walid al Muallim, citato dall’agenzia ufficiale Sana, precisa infatti che la Siria è pronta a collaborare alla lotta contro il "terrorismo" infliggendo "sanzioni contro gruppi jihadisti in Siria e Iraq", come da risoluzione ONU n.2170. Intanto, ha decretare la necessità di un forte intervento in Siria ed in Iraq è l'alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Navi Pillay, che ha accusato l'IS di compiere una "pulizia etnica e religiosa". I miliziani dello Stato islamico avrebbero infatti oggi ucciso circa 500 persone nella regione siriana di Raqqa, mentre avrebbero minacciato i turcommani sciiti nella regione irachena di Salaheddin.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: