le notizie che fanno testo, dal 2010

Assad: a giugno mi ricandido. A Ginevra 2 soluzioni "contro terrorismo" in Siria

L'agenzia France Presse intervista in esclusiva, a due giorni dall'apertura di Ginevra 2, il presidente siriano Bashar al-Assad, che annuncia che "molto probabilmente" si ricandiderà a giugno in Siria. Assad, inoltre, accusa la Francia di essere "vassallo del Qatar e dell'Arabia Saudita".

Il presidente siriano Bashar al-Assad afferma che "molto probabilmente" si ricandiderà in Siria per un nuovo mandato, nel corso delle elezioni di giugno. "Se il popolo vuole, non esiterò" afferma Bashar al-Assad nel corso di una intervista video in esclusiva dell'agenzia France-Presse (AFP), ribadendo il fatto che in Siria non ci sarebbe alcuna distinzione tra jihadisti e ribelli. Le dichiarazioni di Bashar al-Assad arrivano a 2 giorni dall'apertura di Ginevra 2, la conferenza di pace che si svolgerà inizialmente a Montreux per poi spostarsi in data 24 gennaio a Ginevra (Svizzera). Assad, nel corso dell'intervista, sottolinea che l'obiettivo del summit dovrà essere quindi "la lotta contro il terrorismo", accusando la Francia, che ha redatto il dossier siriano, di essere "vassallo del Qatar e dell'Arabia Saudita". Assad infatti afferma che il suo governo non ha "commesso massacri".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: