le notizie che fanno testo, dal 2010

Simpson rimangono senza voce? Niente "bavagli", questione di tagli

Homer, Marge, Bart e Lisa Simpson (la piccola Maggie no, ha detto "papà" solo una volta) rischiano di rimanere senza voce. La colpa non è di qualche "legge bavaglio" che starebbe adottando la Fox, ma a causa di una rimostranza indetta dai doppiatori americani della longeva serie.

Homer, Marge, Bart e Lisa Simpson (la piccola Maggie no, perché finora ha parlato solo una volta con la voce di Jodie Foster, anche se gli amanti della longeva serie tv americana ricorderanno che la sua prima vera parola è nella puntata "La prima parola di Lisa", dove sarà l'unica tra i figli a chiamare Homer "papà") rischiano di rimanere senza voce. La colpa non è di qualche "legge bavaglio" che starebbe adottando la Fox, magari ispirata da quel DDL intercettazioni che è riuscito a "zittire" anche Wikipedia (http://is.gd/LpenUq), ma a causa di una rimostranza indetta dai doppiatori americani della serie. Dan Castellaneta (Homer e Krusty il Clown), Julie Kavner (Marge), Nancy Cartwright (Bart), Yeardley Smith (Lisa), Hank Azaria (Boe) e Harry Shearer (Mr. Burns e Ned Flanders) starebbero protestando, come riporta il portale Daily Beast, contro il taglio del loro stipendio, che stando ad indiscrezioni dovrebbe ammontare ad un meno 45%. La Fox, infatti, che ha portato al successo i Simpson (ma anche viceversa), forse con la scusante che in tempo di crisi non si può fare altrimenti, sembra che abbia proposto una riduzione di stipendio eccessiva rispetto agli standard. E così i doppiatori, invece di alzare la voce, ammutoliscono, bloccando la produzione dei nuovi episodi. Non è la prima volta che i doppiatori dei Simpson entrano in negoziato con la Fox, che probabilmente, pensa già qualcuno, alla fine riuscirà a trovare un accordo. Se così non fosse, comunque, i produttori potrebbero non dispiacersi troppo. Fino a maggio 2012 sembra infatti che la Fox possa trasmettere tranquillamente nuovi episodi, e in seguito potrebbe riproporre le oltre 500 puntate di The Simpson, che diverrebbe ancora più un cult. E probabilmente il merchandising andrebbe ancora più a ruba.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: