le notizie che fanno testo, dal 2010

No telecamere in asili: puntiamo su formazione operatori, dice Malpezzi

"Non è certo con l'installazione di telecamere negli asili nido, che fanno passare gli educatori come possibili delinquenti, che si possono affrontare i pur gravi episodi che ci sono stati. Dobbiamo lavorare per far in modo di avere personale ineccepibile", commenta in un comunicato l'esponente del Partito Democratico Simona Malpezzi.

"Non è certo con l'installazione di telecamere negli asili nido, che fanno passare gli educatori come possibili delinquenti, che si possono affrontare i pur gravi episodi che ci sono stati. Dobbiamo lavorare per far in modo di avere personale ineccepibile. Come spesso accade, fanno notizia i brutti episodi isolati e non i tanti professionisti che ogni giorno lavoro con competenza. Non possiamo essere sereni nel lasciare i nostri figli nelle scuole dell'infanzia perché ci sono le telecamere ma possiamo essere tranquilli perché ci lavorano persone capaci e preparate. Noi crediamo nel percorso di studi che migliaia di giovani hanno fatto, e stanno facendo, nelle università. Se mettiamo le telecamere significa che non ci fidiamo di quanti lavorano nelle strutture pubbliche e private e neanche nei giovani che si stanno formando per fare gli educatori. Piuttosto concentriamoci a valutare l'idoneità dei lavoratori sapendo che sono professionisti di un settore delicato e facciamo in modo che tutte le strutture pubbliche e private garantiscano sempre uno standard di professionisti di qualità" riferisce in una nota Simona Malpezzi, parlamentare PD.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: