le notizie che fanno testo, dal 2010

Maltrattamenti in asilo nido: investire nella formazione del personale, dice Malpezzi (PD)

"Gli arresti in un asilo nido privato di Milano per maltrattamenti ai danni dei bambini mi convincono ancora di più che non è attraverso la videosorveglianza che si risolve la questione", fa sapere in un comunicato la parlamentare del PD Simona Malpezzi.

"Gli arresti in un asilo nido privato di Milano per maltrattamenti ai danni dei bambini mi convincono ancora di più che non è attraverso la videosorveglianza che si risolve la questione. Le videocamere entrano in atto quando ci sono già i sospetti e quindi quando gli episodi di violenza e maltrattamenti sono già avvenuti. Prioritaria è invece la prevenzione per impedire che episodi simili possano ripetersi" chiarisce Simona Malpezzi, parlamentare del PD.

"E la prevenzione non si basa su istallazione di videocamere in funzione di deterrente ma investendo in una formazione del personale sempre più adeguata e permanente - precisa -, in una supervisione regolare da parte di coordinatori che abbiano funzioni di sostegno, in una selezione del personale che tenga conto anche di test psico-attitudinali e di seri periodi di prova con adeguata supervisione e valutazione."
"In questo senso la delega prevista dalla legge 107 sulla Buona Scuola in merito al sistema integrato 0-6 prevede proprio una adeguata formazione di base - precisa la deputata -, un coordinamento pedagogico regolare e una formazione permanente obbligatoria (fondamentale per evitare il rischio di burn-out). Il tutto valorizzando e non penalizzando il rapporto di collaborazione fondamentale tra famiglie e scuola in qualsiasi contesto educativo. I bambini non hanno bisogno di crescere in un clima di sospetto e controllo ma di fiducia."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: