le notizie che fanno testo, dal 2010

Sergio De Gregorio smentisce Berlusconi: da pm per mia libera scelta

Sergio De Gregorio smentisce Silvio Berlusconi e precisa di non essere stato "costretto" dai pm a rilasciare dichiarazioni contro il Cavaliere ma che è stata una sua "libera scelta".

Con una breve nota, Sergio De Gregorio smentisce la versione data da Silvio Berlusconi in merito alla presunta "compravendita" del senatore passato nel 2006 dall'Idv al Popolo della libertà. Silvio Berlusconi, indagato dalla Procura di Napoli per corruzione e finanziamento illecito ai partiti, ha affermato infatti che "i pm insisteva con De Gregorio affinché producesse questa dichiarazione, minacciandolo più o meno velatamente, di un arresto. E quindi lui ha preferito compiacere i pm con una menzogna". Al vaglio dei magistrati, infatti, 2 milioni che Berlusconi avrebbe versato a De Gregorio, in contanti ed in nero, per "compensarlo" del passaggio dal centrosinistra al centrodestra. De Gregorio, in una nota, precisa: "In relazione a notizie di stampa dalle quali si apprende che sarei stato 'costretto dai pm' a rendere dichiarazioni accusatorie contro l'onorevole Berlusconi, mi corre l'obbligo di precisare che la mia scelta di sottopormi ad interrogatorio è stata il frutto di una mia libera determinazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: