le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby: slitta decisione su giudizio immediato per Berlusconi

I magistrati che indagano sul Rubygate sembrano volersi prendere tutto il tempo necessario per decidere se chiedere il giudizio immediato di Silvio Berlusconi solo per il reato di concussione o anche per quello di prostituzione minorile.

"Ci vedremo nei prossimi giorni, daremo una comunicazione ufficiale nel momento in cui avremo deciso esattamente cosa fare" spiega il procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati ai giornalisti curiosi di sapere quale decisione si è presa sul possibile giudizio immediato nei confronti del premier Silvio Berlusconi, indagato per concussione e prostituzione minorile per il Rubygate.
I magistrati stanno infatti valutando se chiedere il rito immediato su entrambi i capi d'accusa oppure solamente per il reato di concussione. I pm milanesi hanno comunque tempo per decidere fino al 21 marzo 2011, visto che la richiesta di giudizio immediato può essere presentata entro 90 giorni dalla data di iscrizione nel registro degli indagati, che nel caso del premier Silvio Berlusconi è avvenuta il 21 dicembre scorso.
"Ci sono questioni di diritto e problemi di fotocopiatura di atti" spiega sempre il procuratore capo mentre i magistrati che devono prendere la decisione sembra vogliano prendersi il tempo necessario per confrontarsi sulle scelte processuali da assumere.
Nel frattempo i legali di Berlusconi sembra che abbiano inviato alla Procura di Milano nuove testimonianze nell'ambito delle indagini difensive.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: