notizie curiosità e varia umanità dalla rete
canali tematici di Mainfatti

Ruby: da pm Milano invito a comparire per Nicole Minetti

I pm di Milano hanno inviato a Nicole Minetti un invito a comparire, per essere interrogata in merito al caso Ruby. La Procura di Milano invia poi alla Camera altre 227 pagine, dove "nuovi elementi" avvalorerebbero la richiesta di perquisizioni negli uffici di Spinelli.

La Procura di Milano che indaga sul caso Ruby ha inviato altre 227 pagine oltre alle 389 già depositate il 14 gennaio, perché "ha ritenuto doveroso portare a conoscenza della Camera dei Deputati tali ulteriori elementi che emergono dall'invito per la presentazione di persona sottoposta a indagini notificato a Nicole Minetti", si legge in un comunicato del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati.

Viene quindi reso noto che al consigliere regionale del Pdl lombardo Nicole Minetti è stato inviato un invito a comparire. Nicole Minetti, ricordiamo, è indagata per induzione e struttamento della prostituzione (insieme a Lele Mora, Emilio Fede e pare altri 3 soggetti) in merito alla vicenda legata al caso Ruby. Inchiesta che vede coinvolto anche il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, indagato per prostituzione minorile e concussione.

L'ufficio e l'abitazione di Nicole Minetti è già stato perquisito, insieme ai locali dell'Olgettina a Milano Due, dove vivevano alcune ragazze che avrebbero partecipato ad alcune feste e cene ad Arcore.

Sembra che, come riporta anche il Corriere della Sera, Nicole Minetti sia intestataria di quattro appartamenti della Dimora Olgettina.

Le nuove 227 pagine di documentazione, al vaglio della Giunta per le Autorizzazioni della Camera, sono state inviate perché "a seguito delle perquisizioni effettuate a Milano il 14 gennaio e di ulteriori atti di indagine sono emersi nuovi elementi a sostegno dell'ipotesi che presso gli uffici di Giuseppe Spinelli si trovino atti e documenti relativi alla vicende di cui alla richiesta avanzata nella stessa data del 14 gennaio alla Camera dei deputati di autorizzazione a eseguire la perquisizione degli uffici siti in Segrate", specifica la nota di Edmondo Bruti Liberati.

26/01/2011 | update: 26/01/2011
ultime notizie in evidenza
articoli correlati
cronaca
[08/02/2011]

Mentre si attende la richiesta di giudizio immediato la Procura di Milano comunica che "si è proceduto allo stralcio e alla formazione di un autonomo fascicolo processuale" nei confronti di Berlusconi. Il destino processuale del premier sarà separato da quello di Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti.

cronaca
[06/04/2011]

I pm milanesi che indagano sul caso Ruby hanno depositato, probabilmente per errore, anche 3 intercettazioni tra il permier e Nicole Minetti e due ragazze della feste di Arcore, anche se non possono essere utilizzate perché servirebbe l'autorizzazione delle Camere.

cronaca
[06/04/2011]

Durante la prima udienza del processo Ruby il procuratore capo di Milano Edmondo Bruti Liberati spiega che il deposito delle 3 intercettazioni del premier è "un atto rigorosamente dovuto a garanzia del diritto di difesa".

politica
[23/11/2011]

Silvio Berlusconi replica al fatto che il Tribunale di Milano considera "parti offese" tutte e 32 le ragazze che hanno partecipato alle serate di Arcore, spiegando che questa è una "sciocchezza" perché in realtà sarebbero "vittime del Pm di Milano e del Gip che ha dato il via al processo".

politica
[22/08/2010]

Ormai le elezioni sembrano prossime. Non passa giorno che chi probabilmente si sente più forte nei sondaggi invoca le urne. Berlusconi sembra pronto a "ritornare davanti al giudizio del popolo che è sovrano".

politica
[19/04/2011]

Giorgio Napolitano richiama al senso della misura, perché con i manifesti "Via le BR dalle Procure" si è toccato "il limite oltre il quale possono insorgere le più pericolose esasperazioni e degenerazioni". Ma Berlusconi pare condividere "il senso di quei manifesti".

politica
[04/11/2010]

Silvio Berlusconi afferma che la sinistra "teme le elezioni come la peste" e che "l'attacco mediatico" che sta subendo sarebbe "fondato sulla menzogna", precisando: "Se volete archiviare Berlusconi dovete chiederlo al popolo, non potete farlo con una congiura".

politica
[01/03/2011]

Silvio Berlusconi è stato dichiarato contumace perché non si è presentato alla riapertura del processo Mediaset, anche se afferma che sono i suoi avvocati che gli impediscono di presentarsi. Nei prossimi mesi, l'agenda del premier sarà comunque ricca di appuntamenti in Procura.

gli articoli più letti di politica
Credits e info