le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby: a Berlusconi ho mentito, ho detto che avevo 24 anni

"Al premier ho mentito: ho detto che avevo 24 anni" ma "con Berlusconi non c'è stato sesso, nessun rapporto", racconta Ruby, la ragazza ancora minorenne al centro dello scandalo bunga bunga. ""E' la cosa di cui più mi rammarico", confida la giovane al "Corriere Mercantile".

Lo scandalo ormai da tutti chiamato del bunga bunga fa molto parlare anche per il fatto che Ruby, la ragazza di origini marocchine ospite una sera nella villa del premier Silvio Berlusconi, è ancora minorenne, almeno fino agli inizi di novembre.
Ma Ruby ci tiene a precisare: "Al premier ho mentito: ho detto che avevo 24 anni", ammette dalle pagine del quotidiano genovese "Corriere Mercantile", ma come aveva già detto anche ieri al Tgcom.
"Sono stata accompagnata da una mia amica a un incontro con il Presidente Berlusconi. C'era anche Emilio Fede e altre dieci ragazze", confida sempre Ruby ma sottolinea che "con Berlusconi non c'è stato sesso, nessun rapporto" e al premier, che lei definisce una "persona a modo, stupenda" gli avrebbe invece parlato dei suoi problemi: "Mi sono lamentata perché ero senza soldi. Lui mi ha regalato 7mila euro in contanti per aiutarmi. Voleva che mi tirassi fuori dai guai. E poi un collana di Damiani", spiega sempre al "Corriere Mercantile".
Ma Ruby vuole in particolar modo sottolineare un punto, che è poi il nodo cruciale di tutta questa vicenda, e cioé che sull'età avrebbe mentito a tutti: "E' la cosa di cui più mi rammarico - spiega la giovane - "A lui (Berlusconi, ndr) e a Fede ho detto di avere 24 anni". Questa famosa cena sarebbe avvenuta il 14 febbraio, giorno di San Valentino, ma solo a maggio vennero a sapere che Ruby era minorenne, compreso Lele Mora.
"L'ho confidato al mio agente Lele Mora. Non ne potevo più di mentire a me stessa. Continuava a chiedermi i documenti per lavorare ed io gli ripetevo che li avevo persi. Rifiutavo casting ed opportunità di lavoro", confida sempre al "Corriere Mercantile" spiegando che l'ex agente dei vip "si è arrabbiato ed ha fiutato qualcosa. Così ho dovuto raccontargli tutta la verità. Che avevo diciassette anni".
Appena appresa la verità Lele Mora ci sarebbe rimasto "male, molto male" e avrebbe "cacciato via dell'agenzia" Ruby.
Dal racconto della ragazza, subito dopo sarebbe stato informato sulla vera età della ragazza anche Silvio Berlusconi, che con Ruby, dopo quella cena, si erano "messaggiati qualche giorno dopo".
Ruby racconta che Berlusconi l'avrebbe contattata e "che non voleva più avere a che fare con me - spiega la ragazza, e continua - In passato aveva avuto alcuni problemi con le minorenni e che non poteva permettersi di parlarmi anche telefonicamente. E' stato duro ma garbato", conclude.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: