le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby, pg a Csm: "Boccassini non aveva titolarità"

Stando ai verbali dell'audizione davanti al Consiglio superiore della magistratura, il procuratore generale milanese Manlio Minale ha sostenuto che nel 2010 Ilda Boccassi "non aveva titolarità" per raccogliere la deposizione di Pietro Ostuni, da cui scaturì il processo Ruby contro Silvio Berlusconi.

Stando ai verbali dell'audizione del 14 aprile davanti alla prima e alla settima commissione del Consiglio superiore della magistratura, il procuratore generale milanese Manlio Minale ha sostenuto che nel 2010 Ilda Boccassi "non aveva titolarità" per raccogliere la deposizione di Pietro Ostuni, capo di gabinetto della questura di Milano, sul rilascio di Karima El Mahroug, meglio nota come Ruby Rubacuori. Dopo quell'interrogatorio Silvio Berlusconi fu iscritto nel registro degli indagati per concussione, a seguito del quale si aprì il processo che in primo grado terminò, lo scorso anno, con una condanna ai danni dell'ex premier anche per prostituzione minorile. Il procedimento davanti al Csm è nato dopo un esposto presentato dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo, che accusa il procuratore capo di Milano, Edmondo Bruti Liberati di irregolarità nell'assegnazione di alcuni fascicoli a danno del suo dipartimento (che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: