le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby e Mediaset: Berlusconi presenta legittima suspicione

I legali di Silvio Berlusconi presentano, per i processi Ruby e Mediaset, un'istanza di legittima suspicione, chiedendo che i procedimenti vengano trasferiti da Milano a Brescia. Le sentenze potrebbero quindi slittare, visto che sull'ammissibilità delle istanze dovrà esprimersi la Cassazione.

I legali di Silvio Berlusconi hanno presentato a Milano un'istanza di legittima suspicione (cioè per per legittimo sospetto) per trasferite i processi Ruby e Mediaset a Brescia. I difensori di Silvio Berlusconi hanno presentanto nelle cancellerie dei giudici milanesi che presiedono i processi Ruby e Mediaser una istanza in base all'articolo 45 del codice di procedura penale, nel quale si parla di "gravi situazioni locali tali da turbare lo svolgimento del processo e non altrimenti eliminabili" che possono pregiudicare "la libera determinazione delle persone che partecipano al processo (...) o determinano motivi di legittimo sospetto". A seguito di queste istanze, c'è la possibilità che le sentenze attese nei prossimi giorni dei due processi subiscano uno slittamento, in attesa che la Cassazione decida sulla ammissibilità o meno delle istanze. Se fosse decisa l'ammissibilità delle istanze presentate dai legali di Berlusconi, i processi Ruby e Mediaset verrebbero sospesi (e congelati i termini di prescrizione) in attesa della decisione di merito da parte della Suprema corte.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: