le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby al via senza Berlusconi e legali. Presenti tutti i media

Inizia oggi il processo Ruby ma nell'aula del Tribunale di Milano saranno assenti sia il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che i suoi legali. Presenti allo "start" però i media di mezzo mondo con i loro registratori, audio. I video non sono ammessi.

Inizia oggi il processo Ruby ma nell'aula del Tribunale di Milano saranno assenti sia il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, anche se continua a ripetere che ha l'intenzione di essere presente a tutte le udienze di tutti i suoi processi, tanto da aver chiesto ai giudici di fissarle solo il lunedì, sia i suoi due legali, Niccolò Ghedini (deputato Pdl) e Piero Longo (senatore Pdl). "Sarà solo un'udienza di smistamento" spiega Ghedini, cioè si deciderà il calendario dei prossimi appuntamenti in aula, e in tanti, facendo due conti, ipotizzano che la prossima udienza potrebbe essere fissata non prima di giugno, visto che quasi tutti i lunedì sarebbero già occupati dagli altri procedimenti a carico del premier. "Non ci saremo né io né Longo perché siamo legittimamente impediti (per le sedute alla Camera, ndr) - continua Niccolò Ghedini - ma non faremo valere il legittimo impedimento perché si tratterà solo, alla presenza delle parti, di definire la data del rinvio. Al nostro posto ci sarà un collega". L'appuntamento però non verrà saltato dalle troupe dei media di mezzo mondo, anche se le riprese video all'interno dell'aula di dibattimento saranno vietate, ma non le registrazioni audio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: