le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby: Berlusconi ricoverato, chiesto legittimo impedimento

Silvio Berlusconi è ricoverato al San Raffaele per un peggioramento della sua "uveite bilaterale", una infiammazione all'occhio. I legali chiedono quindi il legittimo impedimento per l'udienza del processo Ruby. Il pm Ilda Boccassini si oppone.

E' fissata per oggi, 8 marzo festa delle donne, l'udienza del processo Ruby dove il pm Ilda Boccassini esporrà la richiesta di condanna nei confronti di Silvio Berlusconi, accusato di conrruzione e prostituzione minorile. Per il 18 marzo, invece, si attende la sentenza. Ma il tutto potrebbe slittare. Silvio Berlusconi, infatti, presenta richiesta di legittimo impedimento per motivi di salute. Il leader del PDL, infatti, è ricoverato al San Raffaele per una "uveite bilaterale" che sarebbe peggiorata. L'uveite è un'infiammazione di parte o di tutta la tunica media (vascolare) dell'occhio, e già da tempo è noto il fatto che Berlusconi soffra di congiuntivite, tanto da aver annullato la sua partecipazione a Napoli alla chiusura della campagna elettorale. Il certificato medico presentato dai legali del premier sconsiglia inoltre l'esposizione del paziente "a luci intense". Ma Ilda Boccassini si è opposta all'istanza di legittimo impedimento, ricordando alla corte come la richiesta da parte dei legali dell'ex premier sia stata inizialmente avanzata a causa di motivi istituzionali, mutando poi nel tempo per problemi di salute. Era infatti fissato per oggi l'incontro tra Berlusconi e Mario Monti a Palazzo Chigi, rinviato sempre a causa del peggioramento dell'uveite del Cavaliere. Prima che fosse sospeso il processo Ruby in attesa di un certificato medico "definitivo" che attesti le condizioni di salute di Berlusconi, in base al quale i giudici decideranno se accogliere o meno il legittimo impedimento, Ilda Boccassini, nel spiegare la sua opposizione, ha sottolineato come nei precedenti certificati si parla già per il paziente di "un riposo di almeno 7 giorni". Al Tribunale di Milano, quindi, si attende il certificato che deve redigere il primario del San Raffaele che ha in cura Berlusconi, ed intanto il legale del Cavaliere, Nicolò Ghedini anticipa: "Ho parlato con gli addetti alla tutela di Berlusconi, mi hanno confermato che è in corso una terapia e che hanno chiesto al medico che lo sta curando di redigere un certificato. Questo certificato dovrebbe attestare il mantenimento in day hospital perchè le cure non potevano più essere fatte a domicilio dal momento che è stato male durante la notte". Ilda Boccassini ha "preso atto" della decisione di sospendere il processo Ruby ma chiede una "turnazione della cancelleria" in maniera tale che si possa andare oltre le ore 17:00 affinché "si definisca l'udienza odierna". I legali di Berlusconi chiedono invece di interrompere questa "logica del sospetto" nei confronti dell'imputato, con Ghedini che sottolinea: "C'è una condizione di salute oggettiva che peggiora e l'accusa vuole sostenere che Berlusconi sta esagerando una patologia per rinviare il processo - aggiungendo - Berlusconi in precedenza non ha mai chiesto rinvii per motivi di salute e qua c'è una condizione di salute oggettiva che peggiora e un certificato medico che rappresenta possibili gravi conseguenze con l'esposizione a fonti di luce".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: