le notizie che fanno testo, dal 2010

Processo Ruby: Berlusconi contumace, rinviato al 31 maggio

Silvio Berlusconi, tramite una lettera, ha fatto presente che avrebbe voluto "partecipare all'udienza" del processo Ruby, che si apriva oggi, ma che purtroppo "impegni istituzionali" non glielo hanno permesso. L'udienza è stata rinviata al 31 maggio e il premier dichiarato contumace.

Anche questa volta, sempre tramite una lettera, il premier Silvio Berlusconi ha fatto presente che avrebbe voluto "partecipare all'udienza" del processo Ruby, che si apriva oggi, ma che purtroppo "impegni istituzionali" non glielo hanno permesso. Sembra che il Cavaliere, infatti, avesse un vertice interministeriale sull'emergenza in Libia. In aula non erano presenti nemmeno i suoi legali, visto che entrambi sono anch'essi parlmentari. Niccolò Ghedini è infatti un deputato del Pdl mentre Piero Longo è un senatore del Pdl. L'udienza si è quindi aperta e chiusa nel giro di pochi minuti, giusto il tempo per dichiarare l'imputato Silvio Berlusconi contumace e rinviare l'udienza al 31 maggio prossimo, prima data utile. Il 31 maggio è un martedì, e siccome il premier e i suoi legali hanno più volte specificato che Berlusconi è più facile che sia libero da impegni istituzionali il lunedì, già qualcuno ipotizza che anche alla prossima udienza ci potrebbe essere qualche impegno improvviso. I giornalisti in seguito hanno chiesto al Piero Longo se Berlusconi il 31 maggio ci sarà, e lo storico difensore del premier ha risposto con un semplice "Penso di sì".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# giornalisti# Libia# premier# Silvio Berlusconi