le notizie che fanno testo, dal 2010

Piazza del Popolo, Berlusconi: grave che Monti abbia rispedito marò in India

Da Piazza del Popolo Silvio Berlusconi rivolge "un saluto e un abbraccio" ai due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone rispediti in India in extremis dopo che l'Italia aveva creato uno strappo diplomatico con il governo indiano, e di domanda: "E' questa la credibilità del governo Monti?".

Tra i primi pensieri di Silvio Berlusconi, che ha parlato per circa un'ora e mezza a Piazza del Popolo , c'è quello rivolto ai due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, tornati il 22 marzo in India dopo che l'Italia ha rischiato un serio strappo diplomatico con il governo indiano, e non solo. Alla folla raduta a Piazza del Popolo, Silvio Berlusconi sottolinea: "Prima di ogni cosa, credo che dobbiamo mandare un saluto e un abbraccio, ai nostri due marò, a Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che il governo Monti ha pensato bene, dopo tante parole, di rispedire in India". "E' una cosa grave e incredibile: un grande Paese non deve questo, non può abbandonare i suoi uomini. - chiarisce Silvio Berlusconi - E noi non possiamo consentire che l'Italia sia umiliata e ridicolizzata. E non possiamo consentire che ciò avvenga da parte di chi - come Monti - raccontava di avere ridato credibilità al nostro Paese". Poi l'affondo di Berlusconi: "Domandiamo ai signori del governo Monti: questa è la vostra credibilità? - chiarendo - Quella della loro credibilità era una grande balla. La balla del secolo. Non sono mai stati più credibili di noi, semmai erano e sono stati sempre supini alla Germania e agli altri Paesi e ora anche all'India".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: