le notizie che fanno testo, dal 2010

Mediatrade: Cassazione respinge ricorso Roma. Berlusconi prosciolto

La Cassazione dichiara inammissibile il ricorso della procura di Roma contro la sentenza di non luogo a procedere in merito all'inchiesta Mediatrade su una presunta frode fiscale, e proscioglie definitivamente Silvio Berlusconi, il figlio Piersilvio e altri imputati.

La terza sezione penale della Cassazione ha definitivamente prosciolto Silvio Berlusconi, il figlio Piersilvio e altri imputati che erano coinvolti nell'inchiesta Mediatrade su presunte irregolarità da 10 milioni di euro nella compravendita dei diritti televisivi. La Cassazione ha infatti giudicato inammissibile il ricorso della procura di Roma contro la sentenza di non luogo a procedere pronunciata il 27 giugno 2012, quando il gup aveva dichiarato prescritti i fatti relativi al 2003 ed aveva prosciolto Berlusconi, Piersilvio e gli altri imputati - il dirigente Mediaset Pasquale Cannatelli, l'ex ad di Rti Andrea Goretti e i manager Rti Gabriella Ballabio e Guido Barbieri - per quelli riferiti al 2004. Nel maggio 2012 Berlusconi era stato prosciolto in via definitiva anche nell'ambito dell'indagine milanese sul caso Mediatrade. Berlusconi attende invece per il 23 marzo la sentenza d'Appello su Mediaset e i diritti tv, processo nel quale il pg di Milano ha chiesto la conferma della condanna a quattro anni inflitta in primo grado, oltre che l'interdizione dai pubblici uffici per cinque anni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: