le notizie che fanno testo, dal 2010

Lavitola, gip Bari: gravi indizi di colpevolezza, ok mandato d'arresto

Per il gip di Bari Valter Lavitola deve essere arrestato, andando contro la richiesta della procura che aveva giudicato il direttore de L'Avanti non in grado di reiterare il reato. Intanto la procura di Roma sembra che stia pensando di voler ascoltare Silvio Berlusconi.

La Procura di Bari, depositando le conclusioni dell'istruttoria su Valter Lavitola, il direttore de "L'Avanti" implicato nel caso Tarantini, non aveva inserito nessuna richiesta di arresto per il giornalista latitante a Panama. Per la procura, infatti, il reato di "induzione a rendere dichiarazioni mendaci all'autorità giudiziaria" non potrebbe essere reiterato, e quindi la custodia in carcere non sarebbe stata necessaria. Non dello stesso avviso è stato però il gip di Bari, che avrebbe invece riscontrato "gravi indizi di colpevolezza", respingendo così la revoca della misura cautelare per Valter Lavitola. Nel frattempo la Procura di Roma, dove è passata l'inchiesta nata a Napoli su un presunto ricatto ai danni del premier, #sembra che abbia intenzione di sentire Silvio Berlusconi. Anche i magistrati partenopei provarono ad ascoltarlo come parte lesa, ma il presidente del Consiglio fissò proprio per quel giorno una "trasferta" in Europa (http://is.gd/wg3fBy), anche se mandò ai pm un memoriale con la sua versione dei fatti. Memoriale arrivato naturalmente ora anche a Roma, ma che non #sembra soddisfare neanche i magistrati capitolini.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: