le notizie che fanno testo, dal 2010

Lavitola: forse cadrà mandato d'arresto. La parola al Gip di Bari

Secondo indiscrezioni, il sostituto procuratore della Procura di Bari avrebbe depositato le conclusioni dell'istruttoria su Valter Lavitola all'interno delle quali non ci sarebbe nessuna nuova richiesta di arresto per il giornalista attualmente latitante.

Secondo indiscrezioni di alcuni quotidiani, il sostituto procuratore della Procura di Bari avrebbe depositato le conclusioni dell'istruttoria su Valter Lavitola, il direttore de "L'Avanti" implicato nel caso Tarantini, all'interno delle quali non ci sarebbe nessuna nuova richiesta di arresto per il giornalista attualmente latitante. Sembra infatti che per il procuratore il reato di induzione alla falsa testimonianza non potrebbe essere reiterato, e quindi non vi sarebbe motivo per chiedere la custodia cautelare dell'indagato. Il gip avrà 8 giorni di tempo per decidere sulla richiesta della procura. Nel frattempo potrebbe quindi decadere il mandato di arresto che pende su Valter Lavitola emesso dalla Procura di Napoli, da cui ha avuto origine l'inchiesta su una presunta estorsione ad danni del premier Silvio Berlusconi, poi passata a Bari (http://is.gd/0T1icA - http://is.gd/m0V7vS) dove si indaga, invece, su un presunto giro di es cort gestito dall'imprenditore barese Giampaolo Tarantini.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: