le notizie che fanno testo, dal 2010

Inno Pdl, "Gente della libertà": ecco il testo scritto da Berlusconi

Silvio Berlusconi scende nuovamente in campo, anche se stavolta solamente come autore del nuovo inno Pdl "Gente della libertà". Ecco il testo estrapolato dall'audio trasmesso da Repubblica TV.

Silvio Berlusconi scende nuovamente in campo. Berlusconi non si candiderà più come leader del suo partito, lasciando il posto al suo delfino Angelino Alfano, ma rilancia il Popolo della libertà (che si presenterà alle elezioni sempre con lo stesso simbolo) con un nuovo inno, naturalmente composto da lui stesso "in tre ore e mezza" (con la complicità della deputata Maria Rosaria Rossi) la sera prima della presentazione ufficiale, avvenuta a Villa Gernetto, dove lunedì era riunito a cena il gotha del Pdl. Melodia e arraggiamenti del nuovo inno del Pdl sono stati invece curati dal maestro Danilo Mariani e dalla vocalist Simonetta Losi. "Gente della libertà" (http://is.gd/irYKjs) è il titolo del nuovo inno del Pdl, le cui strofe, finora, sono state ritrasmesse da Repubblica TV. Nonostante la ripresa audio non si di ottima qualità, le parole del nuovo inno Pdl scritto da Silvio Berlusconi potrebbero aver fatto sospirare, oltre che i tanti militanti del Popolo della libertà, anche Luca e Paolo, che da Sanremo 2012 (http://is.gd/w8nFQI) si chiedevano (stavolta sull base musicale di "Uomini soli" dei Pooh): "Ma che fine farà la mia comicità, se si è dimesso lui chi mi censurerà? Potrei forse fare il botto, se dicessi che ci ha rotto questo articolo 18, ma lo dico con rispetto, lo sai che non si può far battute sui tassisti, gli statali e gli operai, i Saviano e i giornalisti, e se tocchi la Camusso come comico sei fesso perché perdi il posto fisso - concludendo - O signore del creato, te lo chiedo inginocchiato, fa che torni quel pelato".
Il desiderio sembra essere stato esaudito, visto che estrapolando le parole del nuovo inno del Pdl dall'audio in rete qualcuno forse pensa già che per un po' i comici avranno del buon materiale su cui lavorare.
Ecco il testo dell'inno del Pdl "Gente della libertà", scritto a quattro mani da Silvio Berlusconi e Maria Rosaria Rossi, che accompagnerà gli italiani alle prossime amministrative: "Gente che ama la luce, che non prova invidia e odiare non sa. Gente che non ha rancore che ha come valore la sua libertà e porta insieme una bandiera nuova, che non si arrende e non si arrenderà, che lotta sempre per la felicità, è questo il Popolo della libertà. Grande sogno che ci unisce, il nostro sogno sogno si realizzerà, grande la forza che ci chiama, la forza che ci dice che il bene vincerà per sempre. Grande la voglia di votare, la voglia di cambiare l'Italia che verrà. Noi siamo il Popolo della libertà....Gente che spera e che lotta, che crede nel sogno della libertà, gente che prende la mano, che guarda lontano, che resisterà e porta insieme una bandiera nuova, che non si arrende e non si arrenderà, che lotta sempre per la verità. E' questo il Popolo della libertà. Grande è il sogno che ci unisce, il nostro sogno che si realizzerà, grande la forza che ci chiama, la forza che ci dice che il bene vincerà per sempre. Grande la voglia di lottare, la voglia di cambiare l'Italia che verrà. Noi siamo il Popolo della libertà, noi siamo il Popolo della libertà"

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: