le notizie che fanno testo, dal 2010

Escort, Procura Roma chiede archiviazione: Tarantini non ricattò Berlusconi

Giampaolo Tarantini non ricattò Silvio Berlusconi. Sono queste le conclusioni della Procura di Roma che chiede l'archiviazine del caso escort. Se la richiesta sarà accolta, questa potrebber avere delle ricadute anche sull'indagine della Procura di Bari, dove il leader Pdl è indagato per induzione a rendere falsa testimonianza.

Per la Procura di Roma, Giampaolo Tarantini non avrebbe ricattato Silvio Berlusconi sul caso escort, e quei 500mila euro (consegnati nel periodo marzo-luglio 2011) sarebbero solo il frutto di un aiuto da parte del leader del Pdl nei confronti di un imprenditore in difficoltà. Per questo motivo, la Procura di Roma ha chiesto l'archiviazione delle posizioni di Giampaolo Tarantini, ma anche di Valter Lavitola, Angela Devenuto, moglie di Tarantini, e due collaboratori di quest'ultimo. Lo stesso Giampaolo Tarantini aveva spiegato ai magistrati che quei soldi servivano per rilanciare la sua attività e non per mentire ai magistrati, come invece ipotizzano alla Procura di Bari, dove il leader Pdl è indagato per induzione a rendere falsa testimonianza. Se la richiesta di archiviazione della Procura di Roma sarà accolta, è plausibile che tale decisione avrà di conseguenza delle ricadute anche sull'indagine della Procura di Bari.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: