le notizie che fanno testo, dal 2010

Duomo contro Berlusconi: Tartaglia incapace di intendere

Massimo Tartaglia, che il 13 dicembre 2009 lanciò contro il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi una miniatura del Duomo di Milano, è stato giudicato "incapace di intendere e di volere".

Massimo Tartaglia, l'uomo che il 13 dicembre 2009 ha lanciato contro il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi una miniatura del Duomo di Milano, è stato giudicato "incapace di intendere e di volere". In effetti già dopo l'arresto risultò che Tartaglia soffriva di disturbi mentali. Inizialmente fu arrestato e portato nel carcere di San Vittore ma attualmente è ricoverato agli arresti domiciliari presso una struttura medica di Milano.
La prossima udienza è fissata per il 29 giugno con l'accusa di "lesioni aggravate", poiché a seguito del fatto il premier Silvio Berlusconi riportò delle ferite la cui guarigione ha richiesto 40 giorni. Ricordiamo che Berlusconi non si è comunque costituito parte civile al processo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: