le notizie che fanno testo, dal 2010

Cellulare di Berlusconi: il sogno degli italiani

Nadia Macrì è intervistata da Annozero e viene inquadrato il numero di cellulare di Silvio Berlusconi tranne le ultime cifre, note però a chi ha scaricato i verbali della Procura di Milano. Michele Santoro: "Credo che l'avrà già cambiato da un po'".

Nella puntata di ieri sera di Annozero, trasmissione di Rai 2 condotta da Michele Santoro, Sandro Ruotolo intervista la escort emiliana Nadia Macrì, oggi interrogata dai pm milanesi sul caso Ruby. Nadia Macrì, infatti, avrebbe raccontato durante un interrogatorio dell'ottobre scorso ai magistrati di Palermo di aver avuto due incontri sessuali con il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, attualmente indagato per prostituzione minorile e concussione.
Ieri sera Nadia ripete praticamente la storia resa nota ad inizio novembre, e cioè che fu "presentata" al premier da Lele Mora ed Emilio Fede e che con Berlusconi ebbe dei rapporti sessuali.
Sandro Ruotolo le chiede se Lele Mora ed Emilio Fede sapessero se lei era una escort quando la portarono ad Arcore la prima volta, e Nadia Macrì specifica che nessuno dei due gliel'aveva mai chiesto ma che "Federico", l'uomo che lavora con Lele Mora e che l'avrebbe presentata all'agente dei VIP, ne era ha conoscenza.
Nadia Macrì racconta poi che dopo la prima cena di Arcore, dove ricevette diversi regali in gioielli anche se non ci furono rapporti sessuali con premier, Silvio Berlusconi la richiamò personalmente al telefono presentandosi come "il sogno degli italiani" (qualcuno potrebbe anche pensare "l'incubo").
Silvio Berlusconi, stando al racconto di Nadia, la invitò a Villa Certosa per Pasquetta e la ragazza spiega che in tutto in Sardegna erano una trentina di ragazze. Nell'immaginario collettivo, ma trasportato in epoca moderna, le giornate di Nadia Macrì a Villa Certosa sembrano essere quelle delle cortigiane di alcuni re francesi prima dello scoppio della rivoluzione del 1789.
Nadia racconta di pomeriggi in piscina, serate a fumare "erba" e mattinate all'insegna dello shopping a spese del premier, con un Silvio Berlusconi che si assicura del fatto che le sue dame si trovino bene e che si stiano divertendo.
Ma a fare notizia oggi non è tanto il racconto di Nadia che svela di aver avuto rapporti con il Presidente del Consiglio, ma il fatto che durante l'intervista sia stato inquadrato il numero di cellulare di Silvio Berlusconi tranne le ultime 3 cifre.
"Il Giornale" questa mattina quindi denuncia questa violazione di privacy, affermando che coprire le ultime cifre del numero sarebbe stato del tutto inutile visto che molti siti web nei giorni scorsi hanno pubblicato integralmente le 389 pagine di verbale consegnate alla Giunta per le Autorizzazione della Camera dalla Procura di Milano dove viene "riportata la rubrica della escort brasiliana Michelle. Tra i suoi numeri c'è anche quello del presidente del Consiglio. Anche in questo caso alcune delle cifre sono coperte da omissis, ma solo le prime quattro" sottolinea Francesco Maria Del Vigo de "Il Giornale".
In questa maniera, viene evidenziato, chiunque potrebbe ricostruire il numero di cellulare di Silvio Berlusconi.
"Se è quello il numero del cellulare di Berlusconi, non l'abbiamo dato noi. E' Berlusconi che l'ha dato a Nadia Macrì - replica all'Adnkronos Michele Santoro - E la Macrì l'ha fatto vedere a Sandro Ruotolo che prudentemente ha cercato di coprire almeno delle cifre. Se fosse quello, perché io non so se è vero quello che racconta la Macrì, credo che l'avrà già cambiato da un po'".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: