le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Ruby: con 315 sì atti tornano a Milano. Barbareschi astenuto

Boato alla Camera di giubilo: i faldoni del Rubygate tornano in procura a Milano. 315 sì 298 no, la competenza è del Tribunale dei ministri. Unico astenuto Luca Barbareschi "ma per un errore".

La prova di forza tra maggioranza e opposizione questa sera alla Camera si è conclusa: è finita 315 deputati a favore contro 298 deputati contro.
La Camera dei deputati ha votato per accettare la proposta della Giunta per le Autorizzazioni che disponeva di restituire gli atti alla Procura di Milano. La competenza del caso, riguardante la perquisizione dell'ufficio di Giuseppe Spinelli (il "ragioniere" di Berlusconi) chiesta dai PM di Milano, è quindi da ora di competenza del Tribunale dei Ministri. In Aula di Montecitorio erano assenti 12 parlamentari, "quasi tutti dell'opposizione" scrive il Tgcom (che cita anche "i finiani Giulia Cosenza e Roberto Rosso", esponenti del PD Cinzia Capano, Marco Fedi e Anna Rossomando, il parlamentare dell'Udc Luca Volontè e i parlamentari del Gruppo misto Antonio Gaglione e Paolo Guzzanti http://is.gd/akluQn). Piccolo giallo su un "osservato speciale" nell'aula, Luca Barbareschi che risulta astenuto. Ma l'Ansa spiega che Barbareschi ha in realtà votato con Futuro e Libertà e "c'è stato solo un errore tecnico".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: