le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Ruby: Nicole Minetti interrogata a sorpresa. Verbali secretati

A sorpresa Nicole Minetti è stata interrogata oggi, nonostante il colloquio fosse fissato per martedì. Il verbale è stato secretato e pare che la Minetti abbia risposto a tutte le domande dei pm. Ormai la richiesta di rito immediato per il premier Silvio Berlusconi è alle porte.

L'interrogatorio di Nicole Minetti era previsto per martedì prossimo (1 febbraio 2011) stando all'invito a comparire notificato nei giorni scorsi alla consigliera regionale. Ma a sorpresa, invece, la Minetti è stata interrogata dai pm che indagano sul caso Ruby oggi pomeriggio. I magistrati precisano che la data è stata anticipata per venire incontro alle richieste della stessa Minetti e del suo avvocato Daria Pesce, che già nei giorni scorsi auspicava il fatto che la sua assistita potesse essere interrogata senza l'assalto, fuori dalla Procura di Milano, di giornalisti, fotografi e teleoperatori.
Nicole Minetti, ricordiamo, è indagata, insieme a Lele Mora ed Emilio Fede, per induzione e sfruttamento della prostituzione, visto che gli inquirenti ipotizzano che possa essere tra gli organizzatori delle feste a casa del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, a sua volta indagato per prostituzione minorile dell'allora minorenne Ruby Rubacuori.
Sembra che Nicole Minetti sia giunta al Palazzo di giustizia poco dopo le due di pomeriggio, attraversando una Milano semideserta a causa del blocco delle auto, e ne sia uscita dopo le ore 18,00.
Da quanto si apprende Nicole Minetti pare che abbia risposto a tutte le domande degli inquirenti, anche se il suo verbale è stato, per ovvie ragioni, secretato. E' ormai probabile quindi che nei prossimi giorni la Procura di Milano depositerà la richiesta di rito immediato per il premier Silvio Berlusconi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: