le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: "taglio buoni pasto per statali non ha alcun fondamento"

Berlusconi in una telefonata a Studio Aperto parla a tutto campo dell'atteggiamento dell'opposizione ("L'Aventino fu una tragedia, adesso è stato una farsa") e della necessità di far sapere alle famiglie ciò che ha fatto il suo governo (una sintesi "da spedire alle famiglie"). E i buoni pasto rimangono.

Silvio Berlusconi dopo aver incassato la fiducia si sente "sereno e determinato" perché "abbiamo i numeri per governare e andremo avanti fino al termine della legislatura". Berlusconi in una telefonata a Studio Aperto non manca di stigmatizzare il comportamento dell'opposizione: "L'Aventino fu una tragedia, adesso è stato una farsa. Questa opposizione è allo sbando. Servirà loro molto tempo per rendersi minimamente credibili come interlocutore politico e rappresentanti degli italiani - dice Berlusconi. - Chi pretende di erigere patiboli di carta per demonizzare l'avversario, chi sfregia l'immagine del paese all'estero, chi pensa di arrivare al potere per distruggere l'avversario, troverà sempre un ostacolo insormontabile". Ma il Presidente del Consiglio è intenzionato a far sapere ancora più "direttamente" della televisione le qualità e l'impegno del suo Governo, e ai microfoni di Studio Aperto promette: "Stiamo preparando una sintesi di tutti i provvedimenti che il governo ha varato nei primi anni di lavoro, da spedire alle famiglie. Così gli italiani si accorgeranno di quanto siano infondate le accuse dell'opposizione che afferma che noi non siamo idonei al governo del Paese: credo infatti che nessun governo in Europa abbia fatto tanto e con così brillanti risultati come abbiamo fatto noi". Arriva poi una tranquillizzazione per tutti gli statali a cui, improvvisamente, era giunta la voce che sarebbero spariti i buoni pasto, almeno per chi non facesse le otto ore "complete". Silvio Berlusconi tranquillizza: "Il taglio dei buoni pasto per gli statali non ha alcun fondamento. Durante il Consiglio dei ministri di ieri si è parlato di questo, ma poi abbiamo deciso di non farne nulla".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: