le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: sinistra antropologicamente diversa da noi

Silvio Berlusconi da Napoli, forse anche dopo uno studio sul darwinismo, rivela la sostanziale differenza tra il centrodestra e il centrosinistra, spiegando: "Questi signori della sinistra sono antropologicamente diversi da noi".

Silvio Berlusconi da Napoli, per sostenere il candidato del Pdl Gianni Lettieri, si definisce "un napoletano nato al Nord", proponendo la soluzione del problema rifiuti nel capoluogo partenopeo, cioè quella di "avere una scopa nuova, che scopi bene". Per il premier, infatti, è "impossibile" lasciare ancora Napoli "ad una sinistra incapace", affermando di essere convinto della vittoria di Lettieri "perché i napoletani non sono irriconoscenti, non sono degli sprovveduti e non possono non capire che bisogna cambiare". Poi Silvio Berlusconi riparte con un nuovo attacco frontale, rispolverando vecchie battute, come il fatto di aver capito il perché la "Iervolino è sempre incazzata", e cioè "perchè si guarda allo specchio la mattina e si rovina la giornata". Ma Silvio Berlusconi, forse anche dopo uno studio sul darwinismo, rivela anche la sostanziale differenza tra il centrodestra e il centrosinistra, spiegando: "Dubitate sempre di coloro che non sono autoironici, questi signori della sinistra sono antropologicamente diversi da noi - precisando infine - Tanto noi godiamo nel fare il bene, tanto loro appare che godano nel vedere altri che stanno male, e fare il male".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: