le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi si appella a Bini Smaghi: dimettiti per evitare casus belli

Silvio Berlusconi assicura che con Angela Merkel i rapporti sono "cordialissimi" mentre il caso Bini Smaghi "rappresenta un punto dolente di frizione tra la Francia e l'Italia". A Porta a Porta chiede quindi all'economista della BCE di dimettersi.

A quanto pare Lorenzo Bini Smaghi, attualmente membro del comitato esecutivo della Banca centrale europea, non sembra avere alcuna intenzione di dimettersi pr lasciare il posto ad un rappresentante della Francia. La nomina di Visco a governatore di Bankitalia non deve essere stata ben digerita da Bini Smaghi, che quindi pare intenzionato a portare a termine il suo mandato, che scadrà nel 2013. Sulla vicenda interviene anche il premier Berlusconi e a "Porta a Porta" di Bruno Vespa spiega prima di tutto che "la signora Merkel" è andata da lui "a scusarsi per la situazione che è stata provocata" assicurando "in maniera esplicita che non aveva nessuna intenzione di denigrare il nostro Paese", riferendosi a quelle "risatine" intercorse tra la cancelliera e Nicolas Sarkozy prima di rispondere ad una domanda sull'affidabilità del governo italiano(http://is.gd/5742x6). "Con lei i rapporti sono cordialissimi - aggiunge poi Silvio Berlusconi - Con il presidente Sarkozy non ha avuto modo di parlare perché non ci siamo incontrati". Il premier ricorda quindi che "purtroppo c'è la questione Bini Smaghi che rappresenta un punto dolente di frizione tra la Francia e l'Italia", e ne approfitta per "lanciare un appello al signor Bini Smaghi che è stato nominato in quella posizione dal governo italiano e oggi il governo italiano gli chiede di dimettersi da quella posizione per non creare un casus belli nei confronti di una Paese amico". Berlusconi non ricorda però che sulla "vexata quaestio" aveva già risposto la BCE, ricordando lo scorso fine settembre, come i suoi membri siano "indipendenti dai governi nazionali una volta nominati e che il loro mandato dura otto anni".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: