le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi sfida Bersani e Monti: pronto per un faccia a faccia in tv

Silvio Berlusconi lancia la sfida a Pier Luigi Bersani e Mario Monti, dicendosi pronto ad un "faccia a faccia in televisione per far capire cosa vuole ciascuno di questi contendenti"

Silvio Berlusconi ha già spiegato che scende in campo con l'intenzione di vincere le elezioni del 2013. Dopo aver promesso di abolire l'IMU sulla prima casa, rende noto anche di stare preparando un "Patto dei parlamentari" che sembra ispirato al MoVimento 5 Stelle visto che "con tale patto il candidato parlamentare del Pdl si impegna solennemente a non restare in carica per più di due legislature, a votare il dimezzamento degli emolumenti per i parlamentari, ad approvare la riforma della Costituzione prevedendo la riduzione della metà del numero di parlamentari". Da Radio Anch'io su Radio Uno, poi, Silvio Berlusconi consiglia poi a Mario Monti di non passare "da a deus ex machina a un piccolo protagonista della politica , insieme ad altri piccoli protagonisti", che sarebbero i partiti di centro. A Pier Luigi Bersani, invece, dice che ormai sembra "un disco rotto", visto che a giudizio di Berlusconi la sinistra è ormai 20 anni che parla (solamente) "di conflitti di interessi", sottolineando come non ci sarebbe "una sola trasmissione delle mie reti in 25 anni che sia andata contro la sinistra mentre nella tv pubblica" non si potrebbe dire lo stesso. E così, Silvio Berlusconi sfida Pier Luigi Bersani e Mario Monti, dichiarando di essere "il primo a chiedere" un "faccia a faccia in tv con Bersani o Monti" (o magari tutti e due insieme). "Se fatto con le regole giuste, credo sia una cosa molto positiva per far capire cosa vuole ciascuno di questi contendenti - aggiunge Silvio Berlusconi - Spero di poterne fare più di uno. Non ho nessuna difficoltà. Sono assolutamente a disposizione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: