le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi risponde a lettera Renzi: ok riforma elettorale, ma election day

Silvio Berlusconi è tra i primi a rispondere alla lettera aperta che Matteo Renzi, segretario del PD, ha indirizzato ai leader politici in merito alla riforma della legge elettorale. Berlusconi ammette che tra le diverse ipotesi messe sul tavolo da Renzi "c'è certamente una soluzione per garantire governabilità piena e limpido bipolarismo" ma chiarisce che Forza Italia vuole l'election day a maggio, insieme alle elezioni europee.

"A proposito di legge elettorale, colgo con positività il metodo proposto dal segretario del PD Matteo Renzi sia rispetto alla possibilità di incontri e consultazioni bilaterali, sia rispetto al fatto che abbia messo sul tavolo diverse ipotesi, tra le quali c'è certamente una soluzione ragionevole, utile a garantire governabilità piena, un limpido bipolarismo e chiarezza di scelta per gli elettori" afferma Silvio Berlusconi, tra i primi a rispondere alla lettera aperta che il sindaco di Firenze ha indirizzato ai principali leader politici con cui vorrebbe distutere, ed arrivare ad una soluzione, sulla riforma elettorale. Berlusconi coglie quindi anche l'occasione "per anticipare che, rispetto alle scadenze elettorali che già sono in agenda (e cioè le elezioni europee, e una consistente tornata amministrativa)" la posizione di Forza Italia "è chiara: serve un election day per garantire una alta partecipazione e un notevole risparmio di spese per lo Stato". Infine, il Cavaliere ribadisce i suoi "auguri affettuosi a chi non sta bene, alle persone anziane che passeranno da sole questi giorni, agli studenti, alle mamme e ai papà che hanno la preoccupazione di far tornare i conti e di portare avanti la famiglia. E naturalmente anche agli imprenditori, piccoli e grandi, agli artigiani e a tutti coloro che soffrono questa situazione di crisi" promettendo a tutti "un impegno grandissimo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: