le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: rimpasto può attendere. Riforma giustizia è pronta

Silvio Berlusconi annuncia che il rimpasto di governo non "è così prossimo" anche se sottolinea che vi è il bisogno di "aumentare il numero di sottosegretari". Per quanto riguarda la riforma della giustizia, tutto "è già pronto" spiega da Helsinki.

Da Helsinki (Finlandia), per il vertice del Partito Popolare Europeo, Silvio Berlusconi annuncia che il rimpasto di governo non "è così prossimo", aggiungendo però che bisognerà "aumentare il numero di sottosegretari" perché, spiega: "Essendo chiamati ad una presenza continua durante le votazioni abbiamo bisogno che il numero di sottosegretari aumenti". Berlusconi annuncia quindi che si sta "preparando un disegno di legge a riguardo". Per quanto riguarda i numeri, il Presidente del Consiglio ribadisce che stando ai sondaggi avrebbe il 51% dei consensi e specifica: "Abbiamo una buona maggioranza con 23 persone in più, quindi possiamo lavorare non solo sulle leggi amministrative ma anche sulle riforme". Naturalmente la riforma più urgente per il governo è quella sulla giustizia, e Berlusconi precisa prima di tutto di non aver mai preso in considerazione la proposta di legge sulla "prescrizione breve" del deputato del Pdl Luigi Vitali, tanto che sarebbe stato invitato a ritirarla. Sulla riforma della giustizia, Silvio Berlusconi afferma quindi che tutto "è già pronto" e che vi è l'accordo su "tutti i punti principali". "Poi sarà, naturalmente, il Parlamento ad approfondire, discutere ed introdurre eventualmente innovazioni più profonde" conclude il premier, annunciando che sarà presentata "giovedì prossimo" in un Consiglio dei ministri straordinario ad hoc.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: