le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi punta sul giudizio del popolo

Ormai le elezioni sembrano prossime. Non passa giorno che chi probabilmente si sente più forte nei sondaggi invoca le urne. Berlusconi sembra pronto a "ritornare davanti al giudizio del popolo che è sovrano".

Ormai le elezioni sembrano prossime. Non passa giorno che chi probabilmente si sente più forte nei sondaggi invoca le urne. Per Umberto Bossi non sembrano esserci dubbi riguardo un possibile voto anticipato: "Li polverizzeremo tutti questi qua" mentre il premier Silvio Berlusconi ribadisce, anche ai suoi Promotori della Libertà, che se a settembre si vedrà un esecutivo diverso da quello che c'è stato fino ad ora (e come non lo potrebbe essere) "la strada maestra non può essere che quella di ritornare davanti al giudizio del popolo che è sovrano".
Silvio Berlusconi è chiaro: lui i 5 punti su cui non si tratta li ha messi sul tavolo. Se a qualcuno non piacciono, non si può pensare di tirare avanti con governi tecnici e "formalismi costituzionali".
Berlusconi afferma anche che "è davvero singolare che a credere nella sovranità del popolo e nel rispetto della democrazia sia il premier, cioè il sottoscritto, che tante volte è stato indicato dalla sinistra come un dittatore".
Forse nella speranza, si mormora sulla rete, di ottenere un plebiscito.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: