le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi operato al volto: anestesia totale ma già ad Arcore

Silvio Berlusconi ha subito "un intervento chirurgico maxillo-facciale di trapianto osseo" in anestesia totale. Quattro ore di operazione, ma il premier è già ad Arcore, pronto per la riforma "epocale" della giustizia.

"Oggi il Presidente del Consiglio, on. Silvio Berlusconi, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico maxillo-facciale di trapianto osseo ed implantologia in anestesia generale. L'intervento è durato quattro ore e si è reso necessario per ripristinare l'anatomia e la funzionalità masticatoria gravemente compromesse in occasione dell'attentato del 13 dicembre 2009" comunica in una nota, diffusa dalla Presidenza del Consiglio, il professor Alberto Zangrillo, medico personale del premier. L'attentato in questione è l'aggessione di Massimo Tartaglia, che il 13 dicembre 2009, in piazza del Duomo a Milano, gli lanciò appunto una riproduzione del Duomo di Milano, colpendolo al volto.
L'intervento di Silvio Berlusconi è quindi durato 4 ore, in anestesia totale, ma Zangrillo annuncia che il premier è già rientrato ad Arcore e le sue condizioni sono buone, tanto che la sua presenza al Consiglio dei ministri straordinario, convocato per giovedì, dove si deciderà sulla riforma "epocale" della giustizia, non è messa minimamente in dubbio.
Già in rete qualche malizioso ha subito scherzato sul fatto che forse Berlusconi ne avrebbe approfittato anche per un lifting, tanto da chiedersi ironicamente se nei prossimi giorni il governo avrà un nuovo volto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: