le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi napoletano del Nord. A Napoli scopa nuova, che scopi bene

Silvio Berlusconi chiude la campagna elettorale del Pdl per Gianni Lettieri sindaco di Napoli. La parola d'ordine del premier è "cambiare cambiare cambiare". E per cambiare "è importante avere una scopa nuova, che scopi bene".

Silvio Berlusconi chiude la campagna elettorale del Pdl per Gianni Lettieri sindaco di Napoli. La parola d'ordine del premier è "cambiare cambiare cambiare", spiegando la sua soluzione per il capoluogo partenopeo, per l'ennesima volta ricoperto dai rifiuti: "E' importante avere una scopa nuova, che scopi bene", afferma risoluto. Per Berlusconi, infatti, "Napoli soffre di una mala-amministrazione che ha dell'incredibile - sottolineando invece - Noi abbiamo dimostrato che si potevano tenere le strade pulite ed abbiamo lasciato un monito preciso all'amministrazione comunale che però non ha fatto nulla di tutto quello che doveva fare, e una società comunale ha anche bloccato una gara d'appalto per costruire i termovalorizzatori. Non solo non fanno nulla ma impediscono agli altri di fare, è una sconcezza inarrivabile". Per questo motivo, continua il premier, "Napoli deve essere affidata ad una amministrazione opposta a quella che ha ferito la città" sostenendo che "è impossibile lasciarla ad una sinistra incapace", perché votare la sinista a Napoli "è una vergogna". Inoltre il voto dovrebbe andare al Pdl anche per un altro motivo, e cioè per il fatto che Silvio Berlusconi, come sostiene appena salito dul palco alla Mostra d'Oltremare, si sentirebbe "Un napoletano nato al Nord".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Napoli# premier# rifiuti# Silvio Berlusconi# sinistra