le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: lascierò a giovani seri e preparati. Quelli del Censis

Silvio Berlusconi essendo un "tycoon" e non vivendo "solo di politica" sa che il videomessaggio verrà trasmesso in tutte le televisioni nazionali, e spiega che il testimone lo passerà a "politici seri, giovani e preparati". Forse gli stessi del rapporto Censis.

Silvio Berlusconi questa volta è intervenuto in videoconferenza alla manifestazione "Italia avanti" che si è svolta a Roma a sostegno del Pdl.
Berlusconi, essendo un "tycoon", come lui stesso afferma, e non vivendo "solo di politica" sa che il messaggio poi verrà ripreso da tutte le televisioni nazionali e ne approfitta per far sapere che i suoi ormai due "rivali" (cioè Fini e Casini) rispecchiano "l'incoerenza totale" visto che "fino a ieri sono stati con noi e sono passati dalla Bossi-Fini, al voto agli immigrati, dal presidenzialismo, al premio di maggioranza" mentre ora vorrebbero "farmi fuori" (in particolar modo riferendosi al leader dell'UDC) per prendere il suo posto.
Silvio Berlusconi ribadisce che il 14 dicembre il governo avrà "la maggioranza al Senato e alla Camera" perché "i deputati non sono dei creduloni".
Berlusconi poi, da uomo di "lunga esperienza" come sottolinea sa che presto le sue parole arriveranno a tutti gli italiani, e quindi non manca di aggiungere di essere "consapevole" di avere "una certa età e che prima o poi dovrò lasciare" e specifica che lo farà non solo dopo aver portato al termine il programma, quindi alla fine del mandato, ma soprattutto che "prima o poi il testimone" lo passerà "non a dei finti nuovi della politica, che combinano solo disastri, non a vecchi maneggioni. Bensì a una nuova generazione di politici seri, giovani e preparati".
Il problema per Berlusconi, però, non sarà tanto trovare dei giovani (anche se visto che in Italia la crescita demografica è pari a zero a lungo andare sarà sempre più difficile) ma trovarli "seri e preparati", visto il recente rapporto del Censis che indica che "le persone tra 15 e 34 anni non studiano, non lavorano, né cercano un impiego" visto che siamo "una società pericolosamente segnata dal vuoto" (come abbiamo già scritto: http://tinyurl.com/36fd85y ).

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: