le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi indagato per abuso d'ufficio per vicenda "Annozero"

Silvio Berlusconi è stato iscritto nel registro degli indagati, dalla Procura di Roma, per abuso d'ufficio in relazione alle presunte pressioni esercitate nel 2009 atte per cercare di sospendere "Annozero" di Michele Santoro.

Silvio Berlusconi è stato iscritto nel registro degli indagati, dalla Procura di Roma, per abuso d'ufficio in relazione alle presunte pressioni esercitate nel 2009 atte per cercare di sospendere "Annozero" di Michele Santoro. Sono iscritti nel registo degli indagati, in merito alla stessa vicenda, anche l'ex commissario Agcom Giancarlo Innocenzi e l'ex direttore generale della Rai, Mauro Masi. La vicenda giudiziaria è una tranche di una inchiesta di Trani, che "intercetta" 18 conversazioni telefoniche tra Berlusconi, Innocenzi e Masi, che farebbero pensare a presunte pressioni per far chiudere "Annozero". Gli atti sono passati inizialmente da Trani al Tribunale dei ministri, che però si è dichiarato incompetente a giudicare il caso. Da qui, il fascicolo è arrivato a piazzale Clodio. Per il Tribunale dei ministri non è infatti prefigurabile né la concussione né le minacce ai danni dell'Agcom, archiviando quindi la posizione di Berlusconi, ma ha configurato l'ipotesi di abuso d'ufficio per tutti e tre i protagonisti della vicenda. La Procura di Roma deve ora decidere se concludere l'attività istruttoria con il deposito degli atti, una attività che prelude la richiesta di rinvio a giudizio, oppure decidere per la richiesta di archiviazione. L'avvocato del premier, Niccolò Ghedini, precisa che "nella notizia apparsa su alcune agenzie che il Presidente Berlusconi sarebbe indagato per abuso d'ufficio a Roma per presunte pressioni per sospendere il programma 'Annozero' non si dà conto del fatto che il Tribunale dei Ministri ha archiviato tutte le accuse originariamente mosse proprio al Presidente Berlusconi. Si deve ricordare infatti che l'indagine era iniziata a Trani con grande clamore mediatico transitando poi a Roma con le accuse di concussione, minaccia a corpo amministrativo e oltraggio a corpo amministrativo basandosi su alcune telefonate intercorse fra il Presidente Berlusconi e il Dr. Innocenzi componente dell'Agcom".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: