le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi indagato a Napoli per "compravendità" senatori

A tre giorni dal voto, la notizia che Silvio Berlusconi è indagato dalla Procura di Napoli per corruzione e finanziamento illecito ai partiti per una presunta "compravendita" del senatore Sergio De Gregorio, che dall'Italia dei Valori nel 2006 passò al PDL di Berlusconi.

A tre giorni dal voto, la notizia che Silvio Berlusconi è stato indagato dalla Procura di Napoli per corruzione e finanziamento illecito ai partiti. Al centro dell'indagine una somma di denaro, che indiscrezioni vorrebbero ammontare a 3 milioni di euro, che sarebbe stata diretta al senatore Sergio De Gregorio, che dall'Italia dei Valori nel 2006 passò al PDL di Berlusconi. Ad indagare i pm della Procura di Napoli Vincenzo Piscitelli ed Henry John Woodcock, che già lo scorso anno avevano portato al coinvolgimento del senatore De Gregorio in merito al caso di Valter Lavitola, ex direttore de L'Avanti attualmente sotto processo per finanziamenti illeciti all'editoria e con l'accusa di tentata estorsione a Berlusconi. A quanto pare, sarebbe stato lo stesso Lavitola, con dichiarazioni e carte, ad indirizzare i magistrati verso l'ipotesi di corruzione e finanziamento illecito ai partiti di cui è indagato Berlusconi, a cui sarebbe stato notificato un invito a presentarsi per rendere interrogatorio. Ad essere indagati dalla procura di Napoli anche lo stesso senatore Sergio De Gregorio e Valter Lavitola.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: