le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi incontra Napolitano per il dopo manovra,attendendo le Borse

Silvio Berlusconi dovrebbe incontrare Giorgio Napolitano, probabilmente per cominciare a fare il punto sul "dopo manovra". Oltre ai tagli, infatti, serve la crescita, che all'orizzonte non sembra esserci ancora.

Stando ad indiscrezioni di agenzie di stampa, lunedì 18, in tarda mattinata, il premier Silvio Berlusconi dovrebbe incontrare il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per fare il punto sul "dopo manovra". Se così fosse, sembra scontato il fatto che Berlusconi sarà quindi impossibilitato a prendere parte all'udienza sul processo Mills, anche se era stata annunciata la sua partecipazione. L'incontro probabilmente forse servirà anche per cominciare a parlare di quelle "concrete proposte e opzioni che diano sostanza al discorso talvolta generico sulla necessità di combinare rigore nella finanza pubblica e rilancio dello sviluppo", come scrive Napolitano in una lettera indirizzata al direttore del Sole 24 Ore in risposta all'articolo uscito sotto il titolo "Nove impegni per la crescita". Tema caldo anche il nome di colui che dovrà prendere il posto di Angelino Alfano, che non può ricoprire allo stesso tempo l'incarico di segretario del Pdl e di ministro della Giustizia. Berlusconi e Napolitano, inoltre, osserveranno insieme l'andamento delle Borse per capire come i mercati reagiranno a questa manovra da 70 miliardi approvata in fretta e furia, ma che a detta di molti finora taglia molto ma offre poco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: