le notizie che fanno testo, dal 2010

Berlusconi: il mio è "sacrificio personale" per il bene Paese

Silvio Berlusconi non sembra avere nessuna intenzione di dimettersi, nonostante lo scandalo Ruby. "Sto qui per senso di responsabilità", spiega a Bruno Vespa nel suo prossimo libro, dicendo che la sua "defezione procurerebbe danni seri a tutto il Paese".

Silvio Berlusconi ne è convinto, una sua "defezione procurerebbe danni seri al centrodestra e a tutto il Paese", come rivela qualche anticipazione del prossimo libro di Bruno Vespa (forse in uscita per Natale?).
A Vespa Silvio Berlusconi spiega che lui non è "mosso da ambizioni politiche" raccontando: "A volte gli impegni sono disumani, ancorché sia aiutato nella quotidianità dell'azione di governo da quella straordinaria persona che è Gianni Letta, ma sto qui per senso di responsabilità".
Insomma, Berlusconi ci tiene a specificare che il suo è un vero "sacrificio personale", essenziale per il bene del Paese.
Come sempre il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è anche una persona di spirito, nonostante il "sacrificio" quotidiano e sempre a Bruno Vespa dice: "So bene che i cimiteri sono pieni di persone indispensabili, ma credo che se dovessi ritirarmi ora mancherei a un mio dovere e perderei la stima dei tanti italiani che mi hanno dato la loro fiducia". E c'è già chi ironicamente in rete afferma che, probabilmente, guadagnerebbe però quella di tutti gli altri.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: